CASE ECOLOGICA - GPAMMINISTRAZIONI

Vai ai contenuti

Menu principale:

CASE ECOLOGICA

COS'E' UN IMPIANTO FOTOVOLTAICO?

Un impianto fotovoltaico permette di trasformare direttamente l'energia solare in energia elettrica in corrente continua, grazie all'effetto che si manifesta nei materiale detti " semiconduttori", il più conosciuto dei quali è il silicio. Un impianto fotovoltaico è composto da:

  • Moduli o pannelli fotovoltaici che contengono il silicio

  • Struttura di sostegno per installare i moduli sul terreno o un edificio

  • Inverter per trasformare la corrente da continua in alternata

  • Quadri elettrici, cavi di collaegamento, contatori e locali tecnici per l'alloggiamento delle apparecchiature



Le principali variabili da considerare per un impianto fotovoltaico sono:
Disponibilità dello spazio necessario per installare i moduli ( occorre uno spazione netto di circa 8 mq per ogni kw di potenza
-kwp- se i moduli sono installati in maniera complanare alle superfici di pertinenze di edifici;
Corretta esposizione ed inclinazione dei moduli:
     - esposizione SUD ( ma anche SUD-EST, SUD-OVEST, con limitata perdita di produzione)
     - inclinazione 30-35° gradi
Assenza di ostacoli in grado di creare ombreggiamento
La potenza di picco di un impianto fotovoltaico si esprime in kwp (kilowatt di picco) e rappresentanza la potenza teorica massima che esso può produrre.
Considerando la latitudine, l'orientamento e l'inclinazione del tetto de LA CASA ECOLOGICA, un impianto da 1 kwp produce in un anno tra 1000 e 1100 kwh. Se invece che a Milano la stessa casa fosse a Palermo, l'impianto produrrebbe circa il 50% in più.



AUTOCONSUMO E SCAMBIO SUL POSTO

L'energia prodotta da un impianto può essere autoconsumata oppure venduta al mercato.
L'autoconsumo dell'energia prodotta costituisce un risparmio ( riduzione della bolletta elettrica) in quanto consente di non acquistare dalla rete l'energia elettrica nella misura corrispondente all'autoconsumo.
Lo scambio sul posto rappresenta una alternativa alla vendita dell'energia prodotta ed immessa in rete dall'impianto: l'energia non autoconsumata viene ceduta al gestore di rete locale e va a compensare lì'energia utilizzata ad esempio di notte.

IL NUOVO CONTO ENERGIA

L'energia elettrica prodotta dagli impianti fotovoltaici, entrati in esercizio dopo il 13/04/2007 (data della delibera AEEG n. 90/07) e prima del 31 dicembre 2008, ha diritto ad una tariffa incentivante bloccata per 20 anni, stabilita dal DM 19/02/07.
Per gli impianti realizzati dopo il 31/12/2008, le tariffe incentivanti scendono del 2% per ogni anno successivo.
Dal 1° Gennaio 2009 le nuove tariffe, bloccate per 20 anni, sono indicate nella tabella sottostante (euro per kilowattora prodotto)

IL GESTORE DEL SERVIZIO ELETTRICO

Nel caso di impianti di potenza fino a 20 Kw, alimentati da fonti rinnovabili, il Gestore del Servizio Elettrico ( GSE) eroga un corrispettivo, a cadenza bimestrale, pari al prodotto tra tutta l'energia elettrica generata dall'impianto fotovoltaico ( anche autoconsumata) e la tariffa incentivante riconosciuta ( conto energia)

La misura dell'energia elettrica prodotta viene trasmessa a cadenza mensile al GSE dal gestore di rete locale, con il quale va stipulato il contratto di scambio sul posto. Il GSE accredita gli importi con valuta l'ultimo giorno del mese successivo a quello di ricevimento delle misure. Ad esempio, il calcolo del corrispettivo relativo al bimestre gennaio-febbraio avverrà nel mese di marzo e la " Data di Pagamento" sara il 30 Aprile.

se i gestori di rete tardano nel conunicare le misure, il GSe provvede ad erogare corrispettivi bimestrali a titolo di acconto, calcolati in base alla producibilità presunta, mentre i relativi conguagli sono emessi non appena i gestori di rete comunicano le misure dell'energia realmente prodotta.

I RISULTATI DEL NUOVO CONTO ENERGIA

A maggio 2009 in Italia sono in produzione circa 39.000 impianti fotovoltaici (93% sono fino a 20 kw) per una potenza intorno ai 500 MW.
Solo nel 2008 più di 5.000 impianti sono entrati in funzione in Lombardia e oltre 100 a Milano.

I CONSUMI DEL CONDOMINIO " LA CASA ECOLOGICA"

Come si vede nella tabella sotto riportata, l'edificio A consuma tra il 2900 e 3000 kwh al mese, circa 35-36.000 kwh all'anno, per la forza motrice degli ascensori, l'illuminazione delle parti comuni ( scale, box) e l'irrigazione del giardino condominiale. L'edificio B ha un consumo quasi il doppio poichè, oltre agli utilizzi analoghi all'edificio A, serve la portineria e la centrale termica.

LO SPAZIO SUL TETTO

GP AMMINISTRAZIONI SNC Via Frova 34 Cinisello Balsamo 20092 Milano TEL 026178482 FAX 0261295623
P.IVA-C.F. 05335760962

Torna ai contenuti | Torna al menu